Ospedale Fucecchio: Centro di Area Vasta per l’Ortopedia Protesica

La Giunta regionale ha approvato nella seduta odierna gli atti per rendere Intervista veltroni l’Ospedale di Fucecchio un Centro di Area Vasta per l’Ortopedia Protesica.

Di seguito il testo della Delibera ed i link agli allegati.


–>

Delibera N .709 del 15-09-2008

Proponente ENRICO ROSSI Direzione Generale Diritto alla salute e politiche di solidarietà

OGGETTO: Presidio Ospedaliero Fucecchio – S. Pietro Igneo ASL11: destinazione quale Centro di Area Vasta per l’Ortopedia protesica. Indirizzi per la costituzione del Dipartimento interaziendale di Ortopedia protesica tra Azienda ospedaliero-universitaria Careggi e Azienda USL 11 di Empoli.

LA GIUNTA REGIONALE

Considerato che l’impianto di protesi artificiali nelle articolazioni dell’anca e del ginocchio rappresenta un fenomeno sanitario assai rilevante a livello internazionale, sia dal punto di vista epidemiologico che dal punto di vista dell’impatto economico per i sistemi sanitari e per le strutture di ricovero, come dettagliatamente rappresentato nell’allegato n.3 al presente atto;

Ricordato che l’esigenza di una programmazione regionale per l’impianto di protesi articolari (o artroplastica) è stata accolta nel Piano Sanitario 2005–2007 con uno specifico Progetto speciale di interesse regionale “ Il percorso organizzativo “ Artroprotesi dell’anca – Ortopedia chirurgica ” come modello di programmazione e governo clinico “;

Richiamato il paragrafo 6 del P.S.R 2008-2010, approvato con DCR n. 53 del 16.7.2008, “ I progetti speciali del Piano Sanitario 2005–2007. I risultati raggiunti e le criticità emerse “ che nello specifico del Progetto “ Artroprotesi dell’anca – Ortopedia chirurgica ”, punto 6.6, valutati i risultati conseguiti e individuate le criticità che ancora permangono nel sistema regionale propone, tra le ulteriori iniziative da attivare per il pieno raggiungimento degli obiettivi previsti ed il definitivo successo del progetto, la costituzione di: “ centri d’area vasta dedicati per gli interventi di protesi di anca con offerta riabilitativa in continuità anche strutturale “;

Considerato che la presenza di strutture con un’elevata casistica di chirurgia protesica dell’anca e del ginocchio predispone al loro utilizzo anche ai fini di una attività didattica connessa a quella clinica, in cui il medico in formazione può apprendere ed applicare le fondamentali tecniche chirurgiche relative alla specialità ortopedica, in modo integrato con altri settori specialistici e con i principi della riabilitazione e che questa collaborazione contribuisce sia al completamento del percorso del professionista che allo sviluppo dell’eccellenza della struttura;

Atteso che il Centro diverrà, quindi, sede per la formazione sia specialistica per gli studenti della Scuola di specializzazione in Ortopedia e Traumatologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Firenze sia per l’aggiornamento post specialistico per gli specialisti ortopedici delle Aziende sanitarie dell’Area vasta centro;

Valutato altresì che le caratteristiche descritte relativamente alla definizione del mandato istituzionale ed alle competenze professionali necessarie per assicurare l’esercizio integrato delle attività assistenziali, didattiche e di ricerca, caratterizzano il Centro come una struttura che si costituisce, ed opera, in stretta partecipazione con la università e con la programmazione sanitaria regionale;

Atteso che la legge regionale n. 40/2005 individua le intese e gli accordi stipulati dalle aziende sanitarie come strumenti della programmazione sanitaria a livello locale attuativi della programmazione regionale e che gli stessi devono essere approvati dal Comitato di Area Vasta e successivamente trasmessi alla Giunta regionale che ne controlla la conformità con il P.S.R, giusto quanto previsto all’art. 9 comma 7 della stessa;

Ricordato che il Piano Sanitario Regionale 2008/2010 ha confermato, in linea con quanto già disposto nel P.S.R. precedente, la necessità di programmare dinamicamente la funzione assistenziale-ospedaliera al fine di renderla continuamente adeguata all’evolversi dei bisogni di salute dei cittadini ed a quella della conoscenza sia tecnico-scientifica che organizzativa;

Preso atto che, al fine di perseguire gli obiettivi di cui all’alinea precedente, è stato firmato in data 3 agosto 2007 il Protocollo d’intesa per la riorganizzazione della rete ospedaliera, allegato n.1 al presente atto, tra la Regione Toscana, Assessore Diritto alla Salute, l’Università degli Studi di Firenze, Preside Facoltà di Medicina e Chirurgia, l’Azienda Sanitaria Locale 11, Direttore Generale, la Conferenza dei Sindaci, Presidente, Sindaco di Empoli, conforme al disposto del Piano Sanitario Regionale;

Considerato che, nello specifico, il Protocollo prevede per il Presidio Ospedaliero Fucecchio – S. Pietro Igneo la realizzazione di un Centro ( di eccellenza) per Artroprotesi, che viene, così, a rappresentare, sentito anche il parere del Comitato dell’Area Vasta Centro, il Centro di Area vasta per l’Ortopedia protesica proposto, come già ricordato, nel P.S.R 2008-2010;

Considerato, altresì, che in considerazione dell’elevata complessità del progetto, del necessario coordinamento dei percorsi e delle strutture organizzative e logistiche connesse le Aziende sanitarie USL 11 di Empoli e Ospedaliero-universitaria Careggi si sono fatte promotrici di una iniziativa finalizzata alla costituzione di un Dipartimento interaziendale, quale strumento più adeguato, ed appropriato, per il successo del programma, proposta che il Comitato di Area Vasta ha ritenuto di condividere;

Visto l’art.70 della l.r., n.40/2005, secondo il quale le aziende sanitarie per assicurare l’ottimizzazione delle risorse, la continuità dei percorsi assistenziali, l’omogeneità delle procedure operative possono procedere anche alla costituzione di dipartimenti inter-aziendali;

Richiamato il comma 2 dell’art 70 della L.R. n.40/05 il quale prevede che nel disciplinare l’organizzazione del Dipartimento, le aziende partecipanti debbano attenersi agli indirizzi della Giunta Regionale così come riportati nell’allegato 2 “ Indirizzi per la costituzione del Dipartimento interaziendale per l’Ortopedia protesica in Area Vasta Centro “ ;

Ritenuto, pertanto, necessario che l’azienda USL 11 e l’Ospedaliero-universitaria Careggi provvedano d’intesa a disciplinare con propri atti le modalità di funzionamento della nuova struttura organizzativa inter-aziendale denominata Dipartimento interaziendale per l’Ortopedia protesica in Area Vasta Centro ;

Atteso che il Dipartimento interaziendale di cui all’alinea precedente, di seguito definito come Dipartimento per l’ortopedia protesica in Area Vasta Centro, si configura come struttura tecnico funzionale legislativamente previsto per assicurare l’ottimizzazione delle risorse e la continuità dei percorsi assistenziali, nonché per garantire l’omogeneità delle procedure operative e l’integrazione tra le prestazioni erogate in regimi ed ambiti diversi in relazione ad azioni programmate, progetti obiettivo o specifici processi produttivi e che è, comunque, necessario per gli aspetti specificamente gestionali integrare le modalità funzionali con altri strumenti o programmi di governo;

Valutata positivamente l’iniziativa delle aziende sanitarie USL 11 di Empoli e Ospedaliero-universitaria Careggi, in quanto il Progetto già elaborato, comprendente anche lo specifico cronoprogramma dei lavori interessati, “ La nuova missione dell’ospedale S.Pietro Igneo di Fucecchio”, allegato 3 al presente atto come parte integrante e sostanziale risponde alle esigenze della programmazione sanitaria regionale ed è, inoltre, conforme ai criteri definiti nel Protocollo d’intesa;

A voti unanimi;

DELIBERA

1.Di prendere atto del Protocollo d’intesa per la riorganizzazione della rete ospedaliera tra la Regione Toscana, l’Università degli Studi di Firenze, l’Azienda Sanitaria Locale 11, la Conferenza dei Sindaci, del 3 agosto 2007, allegato n.1 al presente atto quale parte integrante e sostanziale, in quanto conforme ai contenuti del Piano Sanitario Regionale;

2.di individuare, per le finalità previste nel P.S.R 2008-2010 con il progetto “ Artroprotesi dell’anca – Ortopedia chirurgica ”, a regime delle azioni ed iniziative previste nella presente determinazione, nel Presidio Ospedaliero Fucecchio – S. Pietro Igneo il Centro di Area vasta per l’Ortopedia protesica, dell’Area vasta centro;

3.di approvare gli indirizzi riportati nell’allegato n.2 al presente atto quale parte integrante e sostanziale, “ Indirizzi per la costituzione del Dipartimento interaziendale per l’Ortopedia protesica in Area Vasta Centro”, impartiti ai sensi dell’art.70, comma 2 della l.r.40/2005;

4.di impegnare le Aziende sanitarie USL 11 di Empoli e Ospedaliero-universitaria Careggi, alla costituzione di un Dipartimento inter-aziendale per l’Ortopedia protesica in Area Vasta Centro, secondo quanto disposto al punto 3) ;

5.di impegnare l’Azienda USL 11 di Empoli a rispettare i tempi previsti nel cronoprogramma del progetto di ristrutturazione del Presidio Ospedaliero Fucecchio – S.Pietro Igneo, “ La nuova missione dell’ospedale S.Pietro Igneo di Fucecchio”, allegato n.3 al presente atto come parte integrante e sostanziale, e comunque a prevedere l’inizio della ristrutturazione entro il 30 ottobre 2008, al fine di una immediata attuazione dei contenuti di cui al Protocollo d’intesa per la riorganizzazione della rete ospedaliera della Azienda empolese;

6.di dare atto che i costi degli investimenti necessari per la parte relativa agli interventi edilizi, così come definiti dall’allegato 3 al presente atto e pari ad € 1.786.000,00 ed € 94.000,00, trovano copertura nel programma degli investimenti di cui alla D.G.R.T. n. 224/2008;

7.di dare atto che il contributo regionale di cui allegato 3 al presente atto e pari ad € 5.820.000,00 per le attrezzature tecnologiche, è già previsto nell’allegato 1 alla D.G.R.T. n. 648/2008;

8.di stabilire che i costi di gestione operativa troveranno a regime copertura nella produzione degli interventi di ortopedia chirurgica e riabilitativa con addebito della specifica casistica prodotta sui singoli Bilanci delle aziende unità sanitarie locali così come programmato nel Bilancio consolidato dell’Area Vasta centro.

Il presente atto, soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art 18, comma 2, lett. A) della L.R. 23/2007, in quanto conclusivo di un procedimento amministrativo regionale, è pubblicato integralmente sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta Regionale.

Allegato 1

Allegato 2

Allegato 3

About Vittorio Bugli

Assessore alla Presidenza della Regione Toscana

, , , ,

No comments yet.

Lascia un Commento