Approvata in Commissione la Legge sull’accelerazione delle Opere Strategiche

Impedire il blocco o il rallentamento nella realizzazione di opere pubbliche di interesse strategico regionale alleggerendo norme e procedure per sostenere e agevolare in concreto lo sviluppo socio-economico della Toscana. Questo il cuore della legge speciale licenziata a maggioranza nella seduta congiunta delle commissioni Ambiente e Infrastrutture, presiedute rispettivamente da Vincenzo Ceccarelli e Fabrizio Mattei e già inserita nel calendario dei lavori di Aula di domani, martedì 26, e mercoledì 27 luglio, ultima seduta utile prima della pausa estiva. In un periodo di crisi come quello che attraversiamo vedere opere pubbliche bloccate o rallentate è un lusso che non possiamo permetterci. Sia le opere pubbliche, che quelle private che corrispondono a interessi pubblici, non devono rimanere al palo per pastoie burocratiche o questioni che esulano da fattori tecnici, relativi alla sicurezza, alla salute dei cittadini e all’ambiente. Il lavoro delle commissioni guidate da Ceccarelli e Mattei ha prodotto un miglioramento della proposta e ci consente ora di intervenire con decisione ed efficacia amministrativa. Credo chela Toscana sia la prima Regione a dotarsi di tale tipo di strumento, cosa che segnala la volontà di dare risposte concrete a chi vuole e può realizzare opere di interesse pubblico, indispensabili per tornare a crescere.

Leggi bozza Pdl

About Vittorio Bugli

Assessore alla Presidenza della Regione Toscana

No comments yet.

Lascia un Commento