Legge sulla Competitività e Piano regionale per lo sviluppo economico: nuove opportunità per le imprese

Agevolazioni fiscali a favore di chi investe in Toscana e in settori particolarmente innovativi, tempi certi e più veloci per le piccole e medie imprese, la possibilità di attivare pre-contratti, come pure il recupero a fini industriali di aree dismesse da almeno 4 anni. Questi i punti fondamentali del Piano regionale dello sviluppo economico, contenente la nuova legge regionale sulla competitività, il tutto approvato nella scorsa seduta del Consiglio regionale.  Abbiamo messo a punto una serie di opportunità per le aziende, possibilità, però, regolate da una normativa precisa, volta a contrastare lavoro nero e sommerso, tramite anche misure di divieto di accesso ai contributi regionali e di sospensione dai contributi concessi. Tra le altre novità introdotte, prevista anche l’incentivazione della costruzione di reti di imprese, una maggiore semplificazione degli strumenti, la costituzione del fondo unico regionale, la previsione di una riduzione a 90 giorni per la definizione dell’assegnazione delle risorse e l’introduzione di criteri di premialità correlati alla sostenibilità ambientale del territorio. Ritengo siano provvedimenti utili e necessari per far ripartire l’economica toscana: c’è bisogno di fare rete, creando sinergia con la ricerca e l’innovazione ma permettendo alle imprese di mantenere una loro centralità pur contando su economie di scala. Un ulteriore elemento fondamentale è l’introduzione di nuovi strumenti che facilitano l’accesso al credito, un aspetto che in una congiuntura difficile come quella che stiamo ancora vivendo risulta prioritario. Altro nostro obiettivo è aiutare le aziende a riposizionarsi sul mercato, in particolare su quello estero, potenziando in tal senso infrastrutture  e servizi di modo da poter diffondere a livello internazionale ancor di più di quanto fatto finora eccellenze del nostro territorio.

È una buona legge, per la cui realizzazione hanno apportato il proprio contributo tutti i gruppi consiliari presenti in commissione, un fatto politico importante che  dimostra che quando il fine è collaborare per lo sviluppo della Toscana non manca il confronto e l’ascolto reciproco tra maggioranza e opposizione.

Leggi il testo della legge

Leggi il Piano regionale Per lo sviluppo economico -parte 1

Leggi il Piano regionale per lo sviluppo economico – parte 2

Leggi il piano regionale per lo sviluppo economico – parte 3

Leggi il piano regionale per lo sviluppo economico – parte 4

Leggi il piano regionale per lo sviluppo economico – parte 5

About Vittorio Bugli

Assessore alla Presidenza della Regione Toscana

, , ,

2 Responses to Legge sulla Competitività e Piano regionale per lo sviluppo economico: nuove opportunità per le imprese

  1. Luigi Nigi 13 luglio 2012 at 13:49 #

    Scusa, Vittorio, è mica possibile avere quel testo? Forse è già da qualche parte: puoi fornirmi la stringa?

    Un abbraccio forte, pieno di tante cose.

    Luigi Nigi

  2. Vittorio Bugli 14 luglio 2012 at 12:57 #

    Appena disponibile (lo stanno sistemando e ripulendo) mettiamo il link. Grazie Luigi

Lascia un Commento