Prestiti e altri strumenti finanziari per gli Artigiani

Prestiti e altri strumenti finanziari per gli Artigiani

Fondo per prestiti e altri strumenti finanziari – POR CReO Linea di intervento 1.4 a2

Vai alle graduatorie periodiche del Bando, attualmente chiuso per le Sezioni Industria e Cooperazione e aperto ed in attuazione per la Sezione Artigianato

Di seguito la scheda descrittiva del bando, aperto per la sezione Artigianato ,  approvato con decreto dirigenziale 2373 dell’8.6.2011 (testo integrale del bando in fondo alla seguente scheda, nella sezione Dcoumenti)

Scheda del bando

Finalità: al fine di favorire la crescita competitiva del sistema produttivo la Regione Toscana concede aiuti rimborsabili per sviluppo aziendale, industrializzazione dei risultati di progetti di ricerca e sviluppo sperimentale e trasferimento d’impresa.

Riferimenti: linea di intervento 14 a2 del POR Competitività Regionale e Occupazione FESR 2007-2013 Fondo per prestiti ed altri strumenti finanziari – Finanziamenti a favore dell’Artigianato, Industria e CooperazioneNota: Con decreto dirigenziale 168 del 21.1.2011 è stato chiuso il bando per le Sezioni Industria e Cooperazione)

Destinatari: PMI come definite dall’allegato 1 del Reg. CE n. 800/2008 anche di nuova costituzione, iscritte al Registro delle Imprese, che esercitino un’attività economica prevalente nelle sezioni della Classificazione delle attività economiche ATECORI 2007, come specificato nel bando di accesso di cui al decreto dirigenziale 2373 dell’8.6.2011.

Agevolazioni: le forme di agevolazioni possibili sono: agevolazioni a tasso zero nella misura del 60% o 70% (per imprese giovanili o femminili) del programma di investimento ammesso all’agevolazione e (solo per società di capitali) prestiti partecipativi a tasso zero, pari al 100% del programma di investimento ammesso all’agevolazione. L’importo dell’investimento o del prestito partecipativo non può essere inferiore a euro 50.000,00 e superiore a euro 1.500.000,00.
Il rimborso dell’aiuto è effettuato con rate semestrale posticipate costanti.

Procedure di concessione ed erogazione: formazione di graduatoria trimestrale sulla base di quanto previsto dal bando. L’aiuto rimborsabile può essere erogato a titolo di anticipo, per stato di avanzamento o a saldo. Sono ammissibili alle agevolazioni i programmi di investimento realizzati in Toscana previa valutazione del Merito di Credito.

Spese ammissibili
terreni (nella misura del 10% della spesa ammissibile), impianti industriali, macchinari, attrezzature, edifici esistenti e di nuova costituzione per le categorie catastali indicate nel bando di accesso, opere murarie e assimilate (solo impiantistica aziendale e lavori edili correlati agli investimenti in macchinari e/o attrezzature), mezzi e attrezzature di trasporto (secondo i limiti specificati nel bando), consulenze e prima partecipazione a fiere, costi di brevetto e altri diritti di proprietà industriale.
Sono ammissibili all’agevolazione solo le spese sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda di ammissione che non potranno essere inferiori all’85% del progetto ammesso.

Scadenza: il bando è sempre aperto per la sezione Artigianato
Presentazione domande: le domande per la Sezione Artigianato, redatte sull’apposito modulo disponibile sul sito di Artigiancredito Toscano Sc secondo le disposizioni del bando, devono essere inviate a: Artigiancredito Toscano Sc – Via della Romagna Toscana 6 – 50142 Firenze

Per saperne di più consultare il sito www.latoscanacheinveste.it – Numero verde 800327723
Contatti:
Regione Toscana Simona Barbieri tel. 055 4383764 simona.barbieri@regione.toscana.it
Artigiancredito Toscano tel. 055 7327222 g.faralli@artigiancreditotoscano.it 

Data di approvazione: 08 giugno 2011

Documenti

About Vittorio Bugli

Assessore alla Presidenza della Regione Toscana
No comments yet.

Lascia un Commento