Scout Agesci, in 35000 a San Rossore per la Route 2014

AGESCITra poco più di un anno la Toscana ospiterà migliaia di giovani scout provenienti da tutta Italia per dare vita alla Route nazionale di Agesci, l’Associazione Guide e Scouts cattolici italiani. Una vera e propria “città delle tende”, con 35.000 ragazzi tra i 16 e 21 anni che si ritroveranno nel parco di Migliarino a San Rossore per presentare una “carta del coraggio“, con proposte concrete sul futuro dei giovani da portare a sindaci e istituzioni pubbliche, regionali e nazionali attraverso un progetto di democrazia partecipata. L’appuntamento si svolgerà dal 1 al 10 agosto 2014 ed è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Strozzi Sacrati, per il cui resoconto rimando a questo link. Il fatto che la Route, la terza a livello nazionale dopo quelle del 1975 e del 1986, si svolgerà in Toscana mi riempie di orgoglio, perché è il risultato di un lavoro significativo nel quale sono impegnato da mesi insieme a Nicola Danti. La Route è un evento in linea con l’attenzione verso i giovani che la Regione sta portando avanti con forza e rappresenta un’occasione per costruire un momento straordinario di partecipazione ed aggregazione. Un grazie particolare va naturalmente ad Agesci, che è parte significativa dello scoutismo italiano. Un movimento che, come ho avuto modo di ricordare anche stamani, affonda le origini proprio in Toscana, a Bagni di Lucca. Nel 1910, infatti, il baronetto inglese Sir Francis Vane, militare dell’esercito britannico, ed il maestro Remo Molinari firmarono nella cittadina termale l’atto costitutivo dei “Ragazzi Esploratori Italiani”. Qui è iniziata la pagina gloriosa degli scout italiani, qui continuerà a trovare ospitalità. Per crescere ancora.

Un’immagine della conferenza stampa di questa mattina foto 1

About Vittorio Bugli

Assessore alla Presidenza della Regione Toscana
No comments yet.

Lascia un Commento