Banche più trasparenti, risparmiatori più tutelati. Un tema da portare nel dibattito regionale.

Banche più trasparenti, risparmiatori più tutelati. Un tema da portare nel dibattito regionale.

Banche e risparmiatori: più precisamente banche che non devono essere “case da gioco” e diritti del risparmiatore. Era il tema al centro dell’incontro, organizzato a Palazzo Bastogi a Firenze dalla Fiba Cisl (la Federazione italiana Bancari e Assicurativi), al quale ho partecipato stamani.
 Durante il mio intervento ho ricordato che la Regione Toscana ha molto iniziative che riguardano i consumatori: probabilmente facciamo anche più di altre Regioni. Sono azioni che servono a creare una sensibilità diffusa ma, per quanto riguarda il credito e l’accesso al credito – tema dirimente per la ripresa e lo sviluppo economico toscano – bisogna fare di più. Credo che questo tema dovrebbe entrare direttamente nel dibattito politico istituzionale e sarebbe opportuno che diventasse parte di un percorso anche interno alla Regione e al Consiglio regionale, del quale mi posso fare carico. I sei punti posti dalla Fiab Cisl potrebbero costituire la base della proposta che potrebbe essere arricchita nell’approfondimento istituzionale anche da altre associazioni e dalle forze politiche.
Certo, occorre dedicarsi al tema con ancora maggiore attenzione.

 Sono convinto che la libera circolazione dei capitali è utile allo sviluppo economico. E’ un mercato e tale deve rimanere. Ma ritengo altresì che, in assenza di un’adeguata regolamentazione, quella stessa libera circolazione di capitali possa consentire abusi che la sottraggono alla trasparenza e ai vincoli amministrativi previsti dalle leggi nazionali. Paradisi fiscali, ruoli dell’autorità di vigilanza e agenzie di rating, anche i conflitti di interesse: sono tutti argomenti che hanno bisogno di essere affrontati con forza se vogliamo veramente dare sostanza a ciò che è scritto nell’articolo 47 della Costituzione, ovvero che “La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme”.

 Dunque, o le banche diventano più trasparenti oppure ci saranno ripercussioni negative anche per loro. Molte banche per fortuna lo hanno capito e stanno andando in questa direzione.

IMG_4447

About Vittorio Bugli

Assessore alla Presidenza della Regione Toscana
No comments yet.

Lascia un Commento