Fusioni dei comuni, da sindaci e commissari serve massima disponibilità e collaborazione

photoImportante incontro stamani in Prefettura a Firenze per discutere di fusioni dei comuni e dei relativi adempimenti  che dal 1 gennaio 2014 riguarderanno le 7 nuove entità amministrative (14 i comuni fusi) già nate nella nostra regione. Erano presenti il prefetto di Firenze Luigi Varratta, i prefetti di Arezzo Saverio Ordine, di Lucca Giovanna Stefania Cagliostro e di Pisa Francesco Tagliente, e i sindaci dei comuni che dal 31 dicembre prossimo cesseranno di esistere così come li abbiamo conosciuti fino ad oggi: Castelfranco di Sopra e Pian di Scò, Stia e Pratovecchio, Figline Valdarno e Incisa, Scarperia e San Piero a Sieve, Vergemoli e Fabbriche di Vallico, Crespina e Lorenzana, Lari e Casciana Terme.  Assieme a noi, i sette commissari prefettizi che assumeranno le loro funzioni col nuovo anno e guideranno gli enti fino alle elezioni amministrative della prossima primavera.
Nel mio breve intervento ho ribadito che da parte della Regione c’è l’interesse e l’impegno affinché il passaggio del 31 dicembre e la successiva fase transitoria gestita dai commissari prefettizi si svolga nel miglior modo possibile. Se questo passaggio funziona bene, rafforza l’idea che ‘unirsi fa bene’ e dunque faremo tutto il possibile. Ho poi chiesto ai sindaci uscenti ed ai commissari presto incaricati, la massima disponibilità e collaborazione. La Regione ci sarà anche perché vuole che ci siano azioni e comportamenti coordinati e che questo complessa fase che insieme abbiamo governato possa andare avanti nel migliore dei modi.
Abbiamo fatto leggi che vogliono e consentono di favorire la realizzazione di questi processi, correggendo anche gli aspetti più critici. Ultimo in ordine di tempo è il provvedimento, inserito nella Finanziaria, che permette ai nuovi comuni nati per fusione di ottenere da subito, senza dunque più attendere l’anno successivo, i contributi previsti dalla legge 68.

About Vittorio Bugli

Assessore alla Presidenza della Regione Toscana

One Response to Fusioni dei comuni, da sindaci e commissari serve massima disponibilità e collaborazione

  1. Annalisa 24 novembre 2013 at 01:22 #

    Quest’uomo mi piace. Mi da’ l’impressione che vive in un sogno ma ha i piedi nella realtà, il sogno in cui credo e che vorrei si realizzasse “oggi”. Auguri sinceri di tutto cuore e grazie.

Lascia un Commento