Giornate Fai di primavera, 31 luoghi di pregio tutti da scoprire.

Il nostro patrimonio culturale è il più importante bene collettivo e la sua conoscenza rafforza i legami identitari e stimola la partecipazione dei cittadini alla vita civile. Con questa affermazione, e soprattutto con questa convinzione, ho introdotto stamani la presentazione alla stampa delle Giornate Fai di primavera, organizzate dal Fondo ambientale italiano. Quest’anno saranno 31 i luoghi di pregio – palazzi, chiese, torri, musei, castelli, rocche, necropoli etrusche, giardini e orti –  visitabili in Toscana nelle giornate di sabato 22 e domenica 23 marzo, giornate nelle quali sarà anche possibile partecipare alle tante biciclettate organizzate con la Fiab. Due i beni di pregio che i toscani potranno scoprire grazie alla collaborazione tra la Regione e la Presidenza del Fai Toscana: il palazzo del Genio civile di Arezzo, opera del 1938-39 dell’architetto Giovanni Michelucci e i Giardini delle Terme Tettuccio e Regina a Montecatini Terme, solitamente accessibili ai soli utenti degli stabilimenti termali. Con il Fai abbiamo tra l’altro una rodata collaborazione per le visite guidate ai Luoghi insoliti, un appuntamento atteso con palazzi storici e altri beni regionali a Firenze che si ripeterà domenica 6 aprile. Si apriranno al pubblico le porte di Palazzo Guadagni Strozzi Sacrati, dove ha sede la Presidenza della Giunta regionale, di Casa Rodolfo Siviero, un tempo abitazione del ministro-agente segreto noto per aver recuperato molte delle opere d’arte sottratte dalle truppe naziste durante l’occupazione italiana, del Museo di storia della Sanità toscana, ricavato nei quartieri monumentali dell’ex-ospedale San Giovanni di Dio, e della casa studio Leonardo Savioli al Galluzzo.

About Vittorio Bugli

Assessore alla Presidenza della Regione Toscana
No comments yet.

Lascia un Commento