Province: tutela ai posti di lavoro.

Ho firmato oggi, assieme ad Anci, Upi e alle rappresentanze sindacali, un’intesa molto importante che riguarda il destino dei lavoratori delle dieci province toscane. In attesa che in seguito alla legge Delrio vengano definite le procedure concrete per il riordino delle funzioni, con questo protocollo si sancisce la tutela per i 4500 dipendenti, ai quali sarà garantita, come previsto dalla legge, continuità professionale. Nel momento in cui si deve metter mano alla riorganizzazione dei livelli istituzionali la nostra prima preoccupazione è stata quella di pensare alla tutela dei lavoratori e alla certezza di mantenere il loro posto di lavoro. Questo protocollo intende tutelare il lavoro di chi lavora nelle Province, prima ancora che abbia preso avvio il riordino delle funzioni. In questi mesi ci siamo incontrati più volte con i rappresentanti di lavoratori che sono preoccupati della situazione, e con la firma di oggi intanto ci impegniamo, ognuno per propria parte, alla tutela del lavoro di queste persone e a tenerci tutti informati e a monitorare di volta in volta le ripercussioni che il riordino comporterà sui lavoratori. Essere i primi in Italia a farlo ci fa ben sperare di essere sulla strada giusta. Nel documento ci sono impegni ed obiettivi precisi: come la necessità di istituire un tavolo permanente di confronto e monitoraggio sul personale interessato al riordino, garanzie per la continuità del lavoro e dell’inquadramento giuridico e contrattuale dei dipendenti, il monitoraggio delle attività degli enti affinché eventuali trasferimenti avvengano in conformità alle norme che regolano la mobilità. Sarà inoltre verificato che gli eventuali trasferimenti di personale non incidano sui vincoli di bilancio e sui limiti di spesa, oggi in vigore, degli enti che se ne faranno carico.

About Vittorio Bugli

Assessore alla Presidenza della Regione Toscana

No comments yet.

Lascia un Commento