Banda ultra larga, la Toscana guarda avanti.

banda-ULQuesta mattina al convegno sulla banda larga e ultra larga organizzato dalla Regione Toscana. Un’occasione importante, con molti operatori e addetti ai lavori e alla presenza del sottosegretario Antonello Giacomelli, per fare il punto sullo stato dell’arte e per guardare al futuro del nostro sistema digitale, anche grazie a una serie di impegni concreti assunti con il Mise. La Toscana parte da una buona base: è, come ha detto Giacomelli, una delle principali e riconosciute eccellenze del Paese. Il nostro obiettivo ora è di rispettare con decisione i difficili obiettivi posti da Europa 2020, dopo che da metà 2015 avremo eliminato definitivamente il digital divide. Questi obiettivi riguardano la banda ultra larga. Contiamo di investire ingenti risorse, circa 80/100 milioni, in questo obiettivo nei programmi comunitari 2014-2020. Intanto, già quest’anno anticipiamo risorse con fondi nostri per circa 15 milioni, per dare inizio a una serie di investimenti sulla banda ultra larga che riguarderanno in modo particolare le aziende, partendo dalle aree industriali e allargando ai cittadini che abitano nelle aree limitrofe. Siamo convinti che grazie a questa innovazione e ai servizi che con essa potranno svilupparsi, la Toscana potrà fare un balzo in avanti verso la crescita e lo sviluppo.

Ecco alcuni scatti della tavola rotonda di stamani:

photo3 photo1 photo2

About Vittorio Bugli

Assessore alla Presidenza della Regione Toscana
No comments yet.

Lascia un Commento