Piscine, nuove regole e meno vincoli

piscineAncora buone notizie dal Consiglio regionale, che ha approvato all’unanimità una proposta di legge che garantisce procedure e adempimenti agevolati per le piscine a uso natatorio, aumentando al contempo gli standard di igiene e sicurezza. Ormai troppo tempo fa, sollecitato dagli operatori, da capogruppo del PD, iniziai un percorso per affrontare questa materia. Oggi finalmente queste nuove regole diventano legge che attribuisce valore pregnante alle capacità organizzative e tecnico-gestionali degli operatori del settore, andando a regolare i problemi legati alle procedure di riciclo, reintegro e rinnovo delle acque di balneazione, la previsione di legittimità di banchine perimetrali alla vasca di balneazione in manto erboso, l’inserimento nelle procedure dell’autocontrollo della verifica di conformità dei parametri delle acque di approvvigionamento non provenienti da pubblico acquedotto. Mi piace sottolineare come in questi anni di lavoro in Consiglio tra commissione e aula il percorso si sia arricchito con contributi tecnici di valore, in particolare per quanto riguarda le strutture ricettive e il sistema formativo del personale addetto, proporzionato all’esperienza consolidata dell’operatore, ai costi e al volume dell’attività dell’impianto. Nell’atto si prevede infine l’introduzione di ulteriori novità, come la cassetta portatile di pronto soccorso e il sistema di chiamate di emergenza in uno spazio dedicato e la possibilità di utilizzare siepi vegetative o adeguati sistemi di allarme certificati per evitare l’accesso alle aree di balneazione delle persone non autorizzate.

About Vittorio Bugli

Assessore alla Presidenza della Regione Toscana
No comments yet.

Lascia un Commento